Marta Folcia

folciaSono nata a Milano dove vivo e lavoro come Imprenditrice nel settore siderurgico. Diplomata alla scuola di Alto Interpretariato di Milano, ho lavorato per diversi anni alla Redazione Periodici della Rizzoli Editore come traduttrice per la stampa estera di testi e articoli di importanti nomi del giornalismo italiano come Oriana Fallaci, Guido Gerosa, Alberto Ongaro, Enzo Magrì.
Ho lasciato la Rizzoli negli anni ottanta, in seguito alle note e poco edificanti vicende della casa editrice e alla conseguente chiusura dell’Ufficio Stampa Estera. Sono così entrata a far parte attiva dell’azienda di famiglia operante nel campo siderurgico, occupandomi dei rapporti con l’estero e del settore amministrativo.
Ho sempre avuto la passione per la scrittura, ma solo nel 2006 ho pubblicato la mia prima raccolta di racconti.
Dal 2007 al 2011 ho pubblicato tre romanzi di cui il primo in collaborazione con Franca Giovanna Rossi e il terzo presentato al Teatro Ariberto di Milano per l’Università della Terza Età.
Nel 2012 sono stata vincitrice di alcuni premi letterari.
Sono sposata e ho due figli, uno medico, l’altro ingegnere in telecomunicazioni, che mi danno grandi soddisfazioni.
Le mie passioni sono, oltre alla lettura e alla scrittura, musica, arti figurative (mi piace andare alle mostre di pittura), teatro. Faccio parte di un gruppo teatrale amatoriale, sia come attrice che come regista, creato dal Lions Club Milano Galleria, che si è esibito in diversi spettacoli, di cui uno particolarmente importante al Teatro S. Babila di Milano (e in altre città italiane) a favore della ricerca sulle malattie rare.

Presso I sognatori ha pubblicato “Eravamo una famiglia“.