L’acchiappasogni

L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata.L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata.L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata.L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata. L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata. L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata. L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata. L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata. L'acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell'Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata.

autrice: Maria Luperini
titolo: L’acchiappasogni
genere: mainstream
totale pagine: 180
prezzo: 13,90 6,95 euro
ISBN: 978-88-95068-94-7




per maggiori info visita la pagina ACQUISTI
disponibile anche sui maggiori store online

DESCRIZIONE
L’acchiappasogni è un romanzo mainstream dal taglio drammatico, con dosi di giallo psicologico, incentrato sulla sparizione del giovane Jas, studente universitario di origini bosniache adottato da una coppia di Genova quando aveva otto anni, e sopravvissuto al terribile genocidio di Srebrenica (in cui morirono i genitori naturali). Le teorie sulla sua sparizione sono tre: per qualcuno si è invaghito di una bella musulmana ed è fuggito con lei, per altri ha avuto problemi con qualche spacciatore del luogo (Jas non disdegna le droghe leggere), per il nonno è stato irretito da estremisti dell’Isis, gente che cerca tra gli universitari i “foreign fighters” da mandare in Siria ad addestrarsi. Ma la verità non sarà così facile da scovare, si farà beffe del bianco e del nero ed emergerà – in un mare di grigio – tra le strade affollate di una Vienna altera e distaccata.

CONSIGLIATO A
Chi ama i romanzi drammatici, con più voci e punti di vista. Chi predilige le storie in cui il mistero si infittisce poco alla volta, lasciando spazio all’interpretazione. Chi è interessato al versante psicologico di alcuni temi di forte attualità: su tutti, quelli dell’integrazione, della convivenza tra popoli di cultura diversa, della radicalizzazione religiosa, della condizione femminile, dell’estremismo islamico, della secolarizzazione. A chi pensa che si possa parlare di sentimenti senza cadere nel sentimentalismo becero. A chi piacciono i romanzi difficilmente accostabili ad altri in virtù della spiccata originalità che contraddistingue temi e personaggi.

UN CORPOSO ASSAGGIO: 

_____________________________________

ALTRE INFO
pagina autore


Potrebbero interessarti anche:

oltremaresito